FG Wilson svetta con il suo ultimo progetto ad alto profilo

FG Wilson svetta con il suo ultimo progetto ad alto profilo

Il costruttore leader di gruppi elettrogeni diesel e a gas FG Wilson ha appena concluso uno progetti più "alti" della sua storia, completando l'installazione di generatori di alimentazione di emergenza per i servizi di sicurezza e per gli appartamenti privati del nuovo grattacielo più alto dell'Europa occidentale, The Shard, situato nel quartiere londinese del London Bridge.

La commessa è stata affidata a Bells Control Equipment Ltd, concessionario ufficiale di FG Wilson nel Regno Unito, in partnership con Mace. Quest'ultima installazione nella prima "città verticale" del mondo segue altri progetti di alto profilo portati a termine con successo, come quelli per la Heron Tower, lo Stadio olimpico e Selfridges.

The Shard, il grattacielo alto 309,6 m che ha ridefinito lo skyline di Londra, verrà inaugurato ufficialmente il 5 luglio di quest'anno. Bells ha progettato e fornito una soluzione completa chiavi in mano, nel rispetto delle tempistiche e del budget.

La soluzione di alimentazione comprendeva vari elementi:

Due gruppi elettrogeni da 2000 KVA 4016 TRG2 FG Wilson, completi di scambiatori di calore, sono stati installati al terzo livello interrato dell'edificio. Un elemento chiave è stata la fornitura di un sistema di raffreddamento ad acqua per ogni generatore. Oltre 450 metri di tubi di mandata e ritorno collegano i generatori del livello -3 ai radiatori a distanza installati alla sommità dell'impianto al livello 20. Sono stati scelti dei raffreddatori a secco per soddisfare le specifiche di servizio e di rumorosità, mentre le pompe di raffreddamento duplex e le unità di pressurizzazione assicurano una pressione operativa costante di 10 bar.

Ogni generatore è stato alloggiato in una cofanatura fonoassorbente più compatta possibile, completa di base di isolamento acustico e di supporti antivibranti ad alte prestazioni. Queste soluzioni hanno permesso di portare il livello di rumorosità a 70 dB (A) a 1 metro nel locale dell'attrezzatura e di ottenere un isolamento dalle vibrazioni superiore al 98%.

Su ciascun gruppo elettrogeno sono stati installate marmitte a singolo stadio di dimensioni superiori a 5000 mm. Ogni silenziatore raggiunge un livello di rumorosità di 70 dB a 1 m. Inoltre sono stati installate tubazioni da 400 mm di diametro interno e 600 mm di diametro esterno, che portano il combustibile dall'interrato al punto di terminazione dell'impianto sommitale al livello 20, percorrendo la notevole distanza di 100 m.

Nel cuore dell'edificio è stato installato un serbatoio di combustibile da 36.000 litri costituito da sei serbatoi di ripartizione, facenti parte di un sistema complessivo di alimentazione e trasferimento del combustibile, che corre lungo la struttura a partire dal piano terra. L'impianto del combustibile, realizzato con tubi flessibili anziché con tradizionali tubazioni in acciaio dolce, rappresenta una soluzione totalmente innovativa per spazi commerciali e uffici, che ha permesso di risparmiare molto tempo durante questa fase del progetto.

Bells ha inoltre curato l'installazione di tutti i cavi di controllo e dei controllori locali. A questo scopo, ha scelto di utilizzare un sistema PLC per monitorare gli impianti di alimentazione, ventilazione controllata, del combustibile e dell'acqua di raffreddamento. I gruppi elettrogeni sono in grado di gestire tutti i carichi parassiti, mentre il sistema PLC assicura che i generatori continuino a funzionare anche in caso di guasti di emergenza o errori umani.

Paul Connolly, il project manager di Mace che ha curato l'impiantistica elettrica e idraulica per The Shard, ha così commentato: "Il brief di Mace a Bells e FG Wilson era chiaro e semplice: fornire un pacchetto di generatori chiavi in mano per The Shard, garantendo innovazione e mettendo in campo tutte le best practice necessarie. In risposta, Bells e FG Wilson ci hanno proposto una soluzione d'eccellenza, garantendo servizi da leader durante le fasi di coordinamento della progettazione, la successiva programmazione dei componenti chiave di loro competenza, la fornitura delle attrezzature, l'invio della documentazione tecnica e la fornitura del pacchetto chiavi in mano."

James Murphy, amministratore di Bells Control, ha dichiarato: "La realizzazione di questo edificio innovativo, che sarà fonte di futura ispirazione, è un tributo al lavoro di tutti coloro che hanno partecipato alla sua progettazione e realizzazione, nonché alla creatività del progettista Irvine Sellar e del suo team. La sua vision ha potuto concretizzarsi grazie all'esperienza di project management di Mace, e alla sua indicazione di fornire il sistema di generatori sotto forma di pacchetto chiavi in mano, con un unico appaltatore."