FG Wilson dà corrente al Parco olimpico

Le Olimpiadi di Londra del 2012 si sono ormai concluse da tempo, ma il leader della fornitura di gruppi elettrogeni diesel e a gas FG Wilson è ancora all'opera per assicurare che lo spettacolare Parco olimpico che le ha ospitate, costato molti milioni di sterline, continui a vivere. FG Wilson, che aveva fornito i generatori di corrente necessari per gli eventi organizzati presso tre delle otto sedi dei Giochi olimpici - l'Aquatics Centre, l'IBC Media Centre e l'Olympic Stadium - è stata successivamente incaricata di fornire servizi di assistenza e manutenzione per l'anno successivo.

Il progetto, affidato a Bells Controls and Equipment Ltd, concessionario ufficiale inglese di FG Wilson, ha avuto inizio nel 2008 e ha un valore superiore a €700.000.

I Giochi olimpici di Londra del 2012 sono stati catalizzatori di un vasto processo che ha trasformato un'area industriale di 2,5 km² nell'East London nel Parco olimpico di 2 km², modificando radicalmente il paesaggio.

La soluzione di alimentazione fornita da Bells comprendeva un generatore da 635 kVA e uno da 730 kVA per i servizi di sicurezza e protezione civile nello stadio principale. I due generatori erano alloggiati in cofanature progettate appositamente per garantire un livello di rumorosità di 50 dBA a 5 metri. Le cofanature, inoltre, prevedevano una sezione di scarico fumi che scaricava nell'attenuatore di uscita, effettuando una diluizione del gas di scarico.

Nell'IBC (International Broadcasting Center), un complesso Media Hub attivo 24 ore su 24 in grado di accogliere 20.000 persone tra troupe televisive, fotografi e giornalisti, era installato un generatore da 200 kVA alloggiato in una cofanatura progettata appositamente, con un livello di rumorosità nominale di 65 dBA a 1 metro. La cofanatura era posizionata sul tetto dell'edificio e comprendeva anche un impianto del combustibile interno, installato all'interno della struttura. L'impianto prevedeva l'utilizzo di tubi flessibili innovativi per il combustibile, in luogo delle tradizionali tubazioni in acciaio dolce, con saldature "pipe-in-pipe", una soluzione che ha permesso di accelerare l'installazione. Presso l'Aquatics Centre, una delle sedi permanenti costruite appositamente per le Olimpiadi di Londra 2012, in cui il team GB si è aggiudicato tre medaglie, è stato installato un gruppo elettrogeno da 350 kVA. Quest'ultimo era alloggiato in una cofanatura su misura con livello di rumorosità nominale di 60 dBA a 1 metro nel locale dell'attrezzatura, comprendente tutte le condutture necessarie per la ventilazione e le tubazioni del combustibile. Il sistema è stato utilizzato anche in tutto l'Aquatics Centre.

Robert Scott, responsabile vendite FG Wilson per il Regno Unito, ha così commentato: "Il progetto è stato un enorme successo, e per noi è stato un privilegio poter partecipare alla realizzazione degli impianti olimpici. La precisione nelle fasi di pianificazione, progettazione ed engineering e l'attenzione al dettaglio sono stati fondamentali per il successo del progetto. Gli atleti ormai hanno fatto ritorno in patria, ma Bells continua a fornire i suoi servizi agli impianti in base all'attuale contratto."

James Murphy, amministratore di Bells Control, ha dichiarato: "Siamo molto soddisfatti di essere riusciti ad aggiudicarci l'appalto per il Parco olimpico, dopo una gara molto complessa e competitiva. Si è trattato di un progetto molto impegnativo con varie problematiche connesse alle dimensioni degli impianti, alle severe misure di sicurezza e ai bassi livelli di rumorosità richiesti. Tuttavia, siamo riusciti a fornire soluzioni di alimentazione resilienti e ad alta potenza, in grado di soddisfare le singole esigenze dei vari siti."